• Viaggiare Libera

    “Alessandro Masini è l’ideatore di questo viaggio di turismo comunitario in Guatemala, ci ha lavorato per anni. Come anni? Per ideare un tour? Si, anni”. Così scrive Valentina Miozzo nel suo blog “Viaggiare Libera”, uno dei più professionali nel settore del turismo responsabile, dopo l’esperienza vissuta ad agosto (2017) in Guatemala con The Labyrinth.

    L’articolo scritto da Valentina, “Turismo comunitario in Guatemala: 10 motivi per viaggiare con The Labyrinth”, prosegue rimarcando il coinvolgimento attivo “della popolazione locale del progetto, che non si limita a ‘darmi un servizio, noi turisti paghiamo’ ma ‘lavoriamo assieme per fare qualcosa che porti beneficio a tutti’”. Continua a Leggere

  • logo_final

    The Labyrinth allaccia nuova collaborazione per dare supporto tecnico alla parte comunicativa e organizzativa del progetto attraverso Beatrice D’Amore, 28 anni, laureata in “Scienze della Comunicazione, Informazione e New Media”, presso l’Università degli Studi di Urbino, Carlo Bo’.

    In passato Beatrice ha lavorato nell’organizzazione di eventi per Stefanel a Bologna ed è stata la Responsabile Comunicazione progetto PretAPorTek presentato al MamBo per conto dell’Università di Bologna. Attualmente sta terminando gli studi specialistici presso la facoltà di Moda di Bologna, Campus Rimini, con forte interesse verso l’archivistica. Continua a Leggere

  • logo_final

    The Labyrinth si espande e prosegue con le collaborazioni, nuove forze sotto forma di volontariato che poi diventeranno coordinatrici del progetto in Guatemala. Irene Borchi, antropologa, inizia a far parte del progetto per effettuare ricerca sui piccoli gruppi etnici maya e per diventare guida e mediatore culturale tra il popolo italiano (i turisti-viaggiatori) e le popolazioni indigene. Le sue ricerche saranno materiale prezioso per le comunità locali, per il progetto The Labyrinth e per i gruppi di viaggiatori che partiranno con noi.

    Irene ha lavorato presso “Museo Contadino della Bassa Pavese – Piazza XXV aprile, Santa Cristina e Bissone (Pv)”, associazioni ed enti di sviluppo e valorizzazione del territorio con forte partecipazione della popolazione locale, ha svolto studi antropologici in Madagascar e altro ancora. Continua a Leggere