top of page

TOUR GUATEMALA-BELICE:  16 días
lA Cultura Maya y El Caribe

Renato Viviani 003.jpg
_MG_0091.jpg
26952100_1892617724101161_6270609977534013041_o-360x360.jpg
_MG_0437.jpg

El itinerario de viaje "Guatemala - Belice: la cultura maya y el Caribe" prevé el encuentro con las etnias mayas que rodean el lago de Atitlán, uno de los cinco lagos más bellos del mundo, para integrarse a su vida cotidiana a través de: antiguos ritos religiosos practicados por guías espirituales; el encuentro con autoridades indígenas que defienden y representan su tierra; mujeres artesanas dispuestas a enseñar el arte textil y transmitir la carga simbólica de sus vestimentas tradicionales; pintores, escultores y artesanos que abren sus propias tiendas; los tzutujiles que acompañan al turista a conseguir comida dentro del bosque tropical; excursiones por el lago a bordo de canoas hechas de grandes árboles; y mucho más.

El viaje continúa hacia el norte, en la región de Petèn, donde nos espera la participación en la vida comunitaria de Nuevo Horizonte: esto significa poder formar parte de su tejido social; entrar en la memoria belica a través de las historias de guerra y las lecciones históricos-politicas ofrecidas de excombatientes pertenecientes a las FAR (Fuerzas Armadas Rebeldes); ordeñar vacas temprano en la mañana; ir a  caballo para la comunidad; visitar el campamento guerrillero reproducido dentro de la "Selva della Vita", y en definitiva siguir el ritmo de vida de la comunidad. También visitaremos las pirámides mayas de Tikal, el mercado y Chichicastenango, la ciudad más romántica de Guatemala (Antigua), el Río Dulce y el pueblo Garífuna de Livingston.

Al final del viaje pasaremos una noche y dos días en una isla caribeña semidesierta de Belice, grande poco más que un campo de fútbol, rodeado por un pequeño arrecife de coral, playa blanca y mar azul. La electricidad solo está activa de 6:30 pm a 9:30 pm, después de lo cual el cielo y las estrellas son una vista verdaderamente única.  

Quando?
Tutto l'anno

COSTO DEL VIAGGIO CON MEDIATORE CULTURALE ITALIANO:

 

Con 2 persone: 1750 €

Con 3 persone: 1425 €

Con 4 persone: 1250 €

Con 5 persone: 1150 €

Con 6 – 7 persone: 1100 €

Con 8 – 9 persone: 1000 €

Da 9 persone in avanti: 950 €

 

COSTO DEL VIAGGIO SENZA MEDIATORE CULTURALE ITALIANO

 

Con 2 persone: 1100 €

Con 3 persone: 950 €

Con 4 persone: 900 €

Con 5 - 6 persone: 850 €

Con 7 -12 persone: 800€

Con 13 - 14 persone: 750€

Non include volo e assicurazione. 

Riempi il form qui sotto e RICHIEDI UN PREVENTIVO

1° giorno. Volo Italia - Città del Guatemala

Volo intercontinentale per Città del Guatemala. All’arrivo trasferimento all’Hotel Casa Salomé dove a ricevervi ci sarà il mediatore culturale italiano, esperto del Guatemala, della cultura maya, e delle questioni politiche, sociali e storiche legate al paese sia a livello interno che internazionale.

2° giorno. Volo per Flores. Nuevo Horizonte, comunità di ex combattenti: i murales commemorativi, la laguna e le loro storie di guerra.

Colazione in hotel. Volo per Flores. Trasferimento a Nuevo Horizonte, comunità di ex combattenti. All’arrivo in comunità, sistemazione in alloggio comunitario. Mattinata dedicata alla familiarizzare con i membri della comunità per dare inizio al processo di integrazione e organizzare le attività dei giorni seguenti. Prima di pranzo, rapida visita guidata di Nuevo Horizonte a bordo di pickup, per arrivare fino alla grande laguna. Il turista verrà introdotto in quello che è stato definito come il migliore modello di sviluppo comunitario presente in Guatemala: autonomia nel confronti dello Stato centrale, autosufficienza economica, eco-sostenibilità, sicurezza, solidarietà e uguaglianza di genere fanno di Nuovo Horizonte un esempio unico per tutto il paese. Durante questa giornata, come le seguenti, i comunitari si metteranno a disposizione per raccontare la storia del conflitto armato interno al Guatemala (1960 - 1996) facendo luce sul contesto storico-politico nazionale e internazionale e su aneddoti di guerra personali che si riflettono sui famosi murales commemorativi che tappezzano le mura Nuevo Horizonte. Ogni momento che trascorreremo in comunità agiremo come reporter in cerca di informazioni, entreremo nelle case dei comunitari per intervistarli, farci raccontare le dinamiche che hanno dato vita a uno dei gemnocidi più crudeli e silenziosi della storia dell’umanità: quello perpetrato contro la popolazione maya del Guatemala. Tempo libero per visitare le micro-attività che popolano la comunità gestite completamente da donne. Pranzo e cena all'interno della comunità.

3° giorno. Tikal, il più grande sito archeologico maya.

Alle ore 07:00 colazione in comunità. Trasferimento al Parco Nazionale di Tikal, il sito archeologico più importante del Guatemala, Patrimonio Culturale e Naturale dell’Umanità grazie alle sue piramidi del Gran Giaguaro, alla Plaza Mayor, Plaza del Mundo Perdido, il Palazzo delle Finestre etc. Picnic all’interno del parco. Tikal è situato all’interno della Riserva Naturale della Biosfera Maya, una fittissima selva che unisce il Guatemala, al Messico e al Belize, e che rende l’esperienza al sito archeologico un’interessante contatto con la selva tropicale guatemalteca. Ritorno alla comunità Nuevo Horizonte. Cena libera all’interno della comunità.

4° giorno. Nuevo Horizonte, a cavallo per le grandi praterie. Nottata all’interno de “La Selva della Vita” tra recenti storie di guerra e antico retaggio maya.

Alle 05:30 del mattino mungeremo le mucche e ci spiegheranno come l'allevamento di bestiame è uno dei progetti che maggiormente sostiene economicamente la comunità. Colazione. Passeggiata a cavallo di 3 ore per visitare le immense praterie comunitarie. La giornata prosegue all’interno della Selva della Vita, cosi denominata perché durante la guerra salvò la vita – dando riparo, cura, cibo e acqua – ai combattenti. Al suo interno è stato riprodotto un accampamento militare guerrigliero per onorare la memoria e nel quale ci accamperemo con amaca, zanzariera e tetto impermeabile. Gli excombattebti ci insegneranno le tecniche base di sopravvivenza nella Selva, basate nelle tecniche di guerriglia. Lungo il sentiero della Selva capiremo anche come le erbe medicinali, retaggio della cultura maya, abbiano assistito ai combattenti nei momenti più critici dello scontro bellico. Prima di dormire faremo un grande falò, attorno al quale ceneremo e ascolteremo le storia degli ex-combattenti. La notte nella selva è un’esperienza unica per entrare in contatto con la natura tropicale e i suoi incredibili suoni. Un’esperienza che di per sé ha un valore inestimabile.

5° giorno. Partenza per altra comunità di excombattebti, La Tecnica, sulle rive dei Rio Usumacinta, zona di forti flussi migratori verso gli Stati Uniti.

Colazione in comunità. Trasferimento alla comunità La Tecnica, altra comunità di ex combattenti situata in uno dei punti più affascinanti del paese: il Rio Usumacinta ai bordi della Selva Lacandona. Il Rio Usumacinta, oltre ad essere un luogo di alta biodiversità tropicale (flora e fauna), è un addensato di storia recente e antica cha va dalle lotte degli antichi maya contro gli invasori spagnoli, alla resistenza guerrigliera del secolo scorso e agli enormi flussi migratori che coinvolgono il Guatemala e il centro America al giorno d’oggi. A dominare la scena c’è la famosa Selva Lacandona, popolata di alberi immensi e un’enorme varietà di animali. Nelle giornate che trascorreremo presso la comunità, dialogheremo con membri de La Tecnica e capiremo come nonostante i forti flussi migratori che attaversano la comunità siano riusciti a mantere ordine e sicurezza all’interno del territorio: dettaglio, questo, che fa di questo posto un altro modello a seguire per tutto il paese. Sarà interessante, oltre che grande fonte di riflessione, osservare la gestione comunitaria del flusso migratorio, mosso dal “sogno Americano”.

6° giorno. Escursione al fiume, con contestualizzazione storico politica al Guatemala.

Colazione in comunità. Oggi passeggeremo per la comunità arrivando fino a un fiume secondario del Rio Usumacinta, punto nel quale si intersecano vicende di antica resistenza maya contro i colonizzatori spagnoli, e la più moderna resistenza contro la dittatura della seconda metà del ‘900. Ad accompagnarci ci saranno membri della comunità, impegnati nella coscientizzazione storica e politica, oltre che nella gestione comunitaria a livello politico e amministrativo. Tempo per approfondire tematiche assieme alla comunità, tramite un processo partecipativo. Pranzo e cena in comunità.

7° giorno. Partenza per Città del Guatemala

Colazione in comunità. Partenza per aeroporto di Flores, volo per città del Guatemala. Volo per Italia.

8° giorno. Rientro in Italia  

Arrivo in Italia.

   LA QUOTA INCLUDE

  • Sistemazione a mezza pensione. Pensione completa in comunità. In totale saranno 8/9 pasti fuori programma, con una spesa totale di circa 60/70€;

  • Guide locali all’interno delle comunità;

  • Accompagnatore e mediatore culturale italiano, esperto della cultura e dei popoli indigeni maya (se richiesto);

  • Tutti i trasferimenti con bus privato e imbarcazioni;

  • Tutte le attività turistiche previste nell’itinerario e che si svolgeranno a Santiago Atitlán, San Juan la Laguna, San Marcos la Laguna, Chichicastenango.

LA QUOTA NON INCLUDE

  • Le attività che si svolgeranno liberamente;

  • Biglietto aereo Italia / Guatemala;

  • Assicurazione medico bagaglio e annullamento (anche in caso di Covid);

  • Tutto quanto non indicato nella quota comprende;

  • Bevande e spese personali;

  • Facchinaggio;

  • Mance.

 GALERIA ITINERARIO

Richiedi preventio

Solicitar presupuesto:
* especifique en el mensaje el mes en el que desea viajar con nosotros 

Mediatore culturale 

The Labyrinth

Quando richiesto, il mediatore culturale che accompagnerà i viaggiatori nell'esperienza di immersione politica nelle comunità maya e comunità locali del Guatemala, è uno dei membri dello staff italiano di The Labyrinth che vive in centro America (Guatemala o Messico), che studia e convive con le popolazioni native da più di 10 anni, ha una grande conoscenza del territorio a livello politico, antropologico, sociologico e culturale. Tali mediatori culturali, permettono una immersione di alto livello, fornendo informazioni e processi di formazione politica oltre che processi di integrazione e profondo dialogo interculturale.

bottom of page